La genuinità
sull'olio
extravergine
di oliva

TI CONSIGLIAMO
i prodotti

le ricette

la produzione



La normativa sull'olio
L’olio di Oliva Vergine si ottiene, per la legge italiana, per la sola spremitura delle olive, la cui acidità, espressa in mg di acido oleico, deve essere inferiore al 1%. L’olio di oliva inoltre, per essere messo in commercio non deve presentare al momento dell’esame organolettico odori di putrido, rancido e di muffa.
La normativa attuale contempla inoltre, la qualità delle diverse categorie d’olio Vergine di Oliva:
Olio di Oliva Extravergine
Olio di Oliva Vergine
Olio di Oliva Vergine lampante
La legge indica anche i parametri necessari per valutare e classificare gli oli di oliva Vergini
  • acidità libera (in % di acido oleico)
  • numero dei perossidi (in meq. di ossigeno/Kg di olio)
  • assorbimenti specifici nell’ultravioletto
  • valutazione organolettica mediante panel test


Parametri e valori previsti dalla normativa comunitaria (Reg. CEE 2568/91 e successive modifiche) per la individuazione delle categorie di appartenenza dei diversi olii vergini di oliva.

Categoria
Acidità%
Numeri dei Perossidi (meq.O2 per Kg)
K232
K270
Valutazione organolettica (panel test)
Olio di oliva vergine extra
< o =
1,0
< o =
20
< o =
2,50
<
0,20
= o >
6,5
Olio di oliva vergine
< o =
2,0
< o =
20
< o =
2,60
<
0,25
= o >
5,5
Olio di oliva vergine corrente
< o =
3,3
< o =
20
< o =
2,60
<
0,25
= o >
3,5
Olio di oliva vergine lampante
>
3,3
>
20
< o =
3,70
>
0,25
< o =
3,5
(< minore) (= uguale) (> maggiore)

Olio Vergine e l’Olio Vergine Extra sono destinati al consumo e possono essere tranquillamente commercializzati.
Il lampante può essere destinato al consumo solo previa raffinazione.


Panel Test Aziendale

La Saom, secondo la normativa vigente, che stabilisce un grado di acidità dell’extravergine d’oliva inferiore al 1%, valutando le caratteristiche organolettiche del prodotto con l’aiuto di un gruppo addestrato di assaggiatori abilitati (Panel Test), suddivide l’olio in 3 grandi categorie: Olio Extra Verggine d’Oliva, Olio Vergine d’oliva e l’Olio Lampante (non commestibile destinato alla raffinazione).

(consulta i risultati delle analisi)
Torna sopra


Tutti i diritti riservati - Sito realizzato da Adarte